Ultima modifica: 21 Settembre 2018

PIANO ANNUALE DELLE ATTIVITA’

ARTICOLAZIONE PIANO DELLE ATTIVITA’ ANN0 SCOLASTICO 2018/2019

Normativa di riferimento: C.C.N.L. 2006/09 artt. 28-29-30

PREMESSA 

Il Piano annuale delle attività si configura come documento utile per gli operatori scolastici in quanto contiene la pianificazione delle attività che si dovranno svolgere e rappresenta  un atto che responsabilizza gli operatori stessiin quanto esplicita gli impegni vincolanti per il raggiungimento del successo formativo degli allievi tramite:

  • la garanzia della qualità del servizio offerto in termini di rispetto delle aspettative dell’utenza interna ed esterna;
  • il perseguimento dell’organizzazione di una gestione razionale delle risorse;
  • il rispetto delle competenze e delle attitudini di ciascuno;
  • la costruzione di un sano rapporto relazionale sul posto di lavoro;
  • il contributo all’instaurazione di un “clima” che tenda al rispetto della norma e della legalità;
  • la dotazione di un sistema di controllo atto a garantire adeguamenti in

Gli obblighi di lavoro del personale docente sono articolati in:

  • attività ordinarie curriculari di insegnamento
  • in attività funzionali alla prestazione d’insegnamento.

Possono, altresì, essere previste eventuali attività aggiuntive retribuibili con il Fondo dell’Istituzione scolastica, da definire quantitativamente in sede di contrattazione d’istituto, compatibilmente con il budget:

  • attività aggiuntive funzionali all’insegnamento
  • in attività aggiuntive di

ATTIVITA’ ORDINARIA CURRICULARE

L’attività ordinaria si svolge in 18 ore settimanali, distribuite in non meno di cinque giornate settimanali in orario antimeridiano.

Tutti i docenti della Scuola come da contratto debbono essere a scuola 5 minuti prima dell’inizio delle lezioni.

ATTIVITA’ FUNZIONALE ALL’INSEGNAMENTO 

L’attività funzionale all’insegnamento è costituita da ogni impegno inerente la funzione docente previsto dai diversi ordinamenti scolastici. Essa comprende tutte le attività a carattere individuale e collegiale di programmazione, progettazione, ricerca, valutazione, documentazione, aggiornamento e formazione, compresa la preparazione dei lavori degli organi collegiali, la partecipazione alle riunioni e l’attuazione delle delibere adottate dai predetti organi, incontri con le famiglie.

Attività a carattere individuale costituite da:

  1. ogni impegno necessario alla preparazione delle lezioni e delle
  2. ogni impegno necessario alla correzione degli
  3. ogni impegno necessario (o anche richiesto da uno o più docenti di classe e sezione) inerente ai rapporti individuali con le
  4. riunioni tra ciascun gruppo docente e
  5. incontri plenari con i genitori potranno essere convocati in via straordinaria dal D.S. su richiesta dei genitori e/o dei docenti

Coerentemente con la premessa si presenta il PIANO ANNUALE delle Attività come segue.

AREA A

COLLEGIO  DEI DOCENTI  –  N. TOTALE DI ORE 12

DATA ORARIO IMPEGNO IN ORE NOTE
03 set 10,00 -12,00 2,00  
10 set 11,00 – 12,30 1,30  
25 set 14,30 – 16,00 1,30  
16 ott 14,30 – 16,00 1,30  
11 dic 14,30 – 16,00 1,30  
07 mag 14,30 – 16,30 2,00  
17 giug. 14,30 – 16,30 2,00  

 

AREA B

PROGRAMMAZIONE DEI DIPARTIMENTI – N. TOTALE DI ORE 6

DATA ORARIO IMPEGNO IN ORE NOTE
6 set 11,00 – 13,00 2,00 RIUNIONE DIPARTIMENTI
18 set 14,30/16,30 2,00 RIUNIONE DIPARTIMENTI
2 aprile 14,30 -16,30 2,00 RIUNIONE DIPARTIMENTI

 

AREA C

NCONTRI SCUOLA FAMIGLIA N. TOTALE DI ORE 6 ( PER I COORDINATORI 8,30 )

DATA ORARIO IMPEGNO IN ORE NOTE
19 settembre 17,00 – 18,00 1 Accog. Genit. Classi prime liceo
19 settembre 18,00 – 19,30 1,30 Accog. Genit. Classi prime turistico
23 ottobre 16,30-17-30 1 Assemblea dei genitori per elezione consigli di classe
15 gennaio 2019 16,30 – 19,00 2.30 – solo per i coordinatori comunicazione situazione di apprendimento degli alunni al termine del primo trimestre
30 aprile 2019 16,30 – 19,00 2.30 – tutti i docenti comunicazione situazione di apprendimento degli alunni

TOTALE A+B+C  24 h –  PER I COORDINATORI  26,30 h

CONSIGLI DI CLASSE
DATA ORARIO IMPEGNO IN ORE NOTE
8-12 ottobre Si rimanda alla convocazione 30 minuti / solo componente docenti Avvio programmazione
12 -16 novembre Si rimanda alla convocazione 45 minuti / componente docenti e genitori  
4- 8 febbraio Si rimanda alla convocazione 30 minuti / solo componente docenti Verifica programmazione
8 – 12 aprile Si rimanda alla convocazione 45 minuti / componente docenti e genitori  

 

SCRUTINI
DATA ORARIO IMPEGNO IN ORE NOTE
7 – 11 gennaio Si rimanda alla convocazione 1 Scrutinio primo trimestre
10-14 giugno Si rimanda alla convocazione 1 Scrutinio finale

N.B. I docenti con più classi che superino il monte ore (40) programmeranno, in modo equo, le  assenze dai consigli di classe e ne daranno comunicazione al Dirigente Scolastico.

EVENTUALI ATTIVITA’ AGGIUNTIVE

  • Attività aggiuntive funzionali all’insegnamento

Tra le attività aggiuntive funzionali all’insegnamento sono da considerare retribuibili in quanto aggiuntive solo quelle eventualmente eccedenti l’orario obbligatorio di insegnamento:

Ogni attività di collaborazione riconosciuta necessaria al Dirigente scolastico: (responsabili, referenti, coordinatori, ecc. )

•           Attività aggiuntive di insegnamento

Sono previste le attività aggiuntive d’insegnamento le quali consistono nello svolgimento, oltre l’orario obbligatorio di insegnamento e fino ad un massimo di sei ore settimanali, di interventi didattici volti all’arricchimento, all’ampliamento ed alla personalizzazione dell’offerta formativa.

Si prevedono progetti di arricchimento e di ampliamento della qualità dell’offerta formativa, da realizzare attraverso attività aggiuntive d’insegnamento in orario curricolare ed extracurriculare.

•            Attività del Gruppo di lavoro integrazione H

Gli incontri saranno predisposti di volta in volta in accordo con l’equipe multidisciplinare dell’ASL

·            Formazione obbligatoria sulla sicurezza D.Lgs n.81/2008

La formazione sarà programmata in accordo con il R.S.P.P.

•            Attività di aggiornamento e di formazione in servizio

Il Piano annuale delle attività di aggiornamento e formazione destinate ai docenti (deliberato dal Collegio

dei Docenti) è coerente con gli obiettivi e i tempi della programmazione dell’attività didattica, considerando anche esigenze ed opzioni individuali (auto-aggiornamento). Esso tiene conto dei contenuti della Direttiva annuale per l’aggiornamento e la formazione, del Ministro e si può avvalere delle offerte di formazione promosse dall’amministrazione centrale o periferica e/o da soggetti pubblici e privati qualificati o accreditati (comunque “riconosciuti” dall’Amministrazione). Così, il Piano annuale delle attività di aggiornamento e di formazione, della scuola, si articola in iniziative:

  • promosse prioritariamente dall’amministrazione;
  • progettate dalla scuola autonomamente o consorziata in rete, con l’Università (anche in regime di convenzione), con le associazioni professionali, con i soggetti pubblici e privati qualificati e/o accreditati;

–   proposte da soggetti esterni e riconosciute dall’amministrazione.

MODIFICHE DEL PIANO DELLE ATTIVITA’

Il presente piano, per eventuali esigenze sopravvenute, potrà essere modificato in corso d’anno scolastico.

Milano 11/09/2018                                                                                        Il Dirigente Scolastico

                                                                                                                       dott.ssa Ornella Campana

                        

 

 

 

 

 

 

 




Link vai su